Bologna, 23 novembre 2017 – Martedì 28 sciopero dei tassisti a Bologna, dopo l’adesione allo stop nazionale che ha causato tanti disagi anche in città del 21 novembre scorso. A spegnere i motori delle auto bianche sono Ascom Taxi, Cna Fita, Confartigianato trasporto persone, Tsb, Uil Trasporti, Unica taxi, Uri taxi, che il 28 novembre lasceranno l’auto al posteggio dalle 8 alle 12 e dalle 18 alle 22. Saranno garantiti solo i servizi minimi.

Dopo il concentramento alle 9 in piazza Costituzione, le auto bianche sfileranno lungo i viali a 20 chilometri all’ora, di fatto quasi bloccando il traffico. Infine alle 12.30 manifestazione in piazza dell’VIII agosto.

Al centro del contendere, il mancato adeguamento tariffario dal 2008, malgrado gli impegni pubblici più volte assunti e la mancata convocazione delle rappresentanze di categoria per la gestione del riordino dei turni di servizio dopo la sperimentazione scaduta al 31 ottobre.

 

Leggi l’articolo completo su

 

Last modified: 24 Novembre 2017