Nella giornata di oggi si è svolto l’atteso incontro con il Sindaco di Bologna, nel prendere atto positivamente che l’Amministrazione ha confermato la disponibilità ad una soluzione della questione dell’adeguamento tariffario atteso da dieci anni, purtroppo dobbiamo sottolineare che malgrado la buona volontà di tutti siamo in attesa da sei mesi del parere dell’Autority dei trasporti, non possiamo restare in perenne attesa di un parere che potrebbe tardare all’infinito, sarebbe un’ ulteriore vessazione burocratica priva di senso ed offensiva rispetto alle imprese che sono impegnate nel servizio.
Anche sugli altri elementi qualificanti posti ad oggetto dell’incontro, dalle questioni legate alla mobilità, alla flessibilità ed alla tutela e legalità del servizio, tanto significativi rispetto agli ultimi eventi, collegate alla gestione delle fiere e dell’efficienza del servizio, purtroppo dobbiamo verificare che c’è una diversa valutazione rispetto alle priorità espresse sull’affrontare alcuni nodi che abbiamo presentato:
a) la riduzione del posteggio principale della città in piazza Re Enzo;
b) il divieto di carico e scarico dei clienti in larghi tratti delle vie Rizzoli ed Ugo Bassi;
c) la gestione della mobilità di accesso al kiss&ride e alla zona di Piazza Medaglie d’Oro, anche rispetto agli alberghi adiacenti;
d) percorso Stazione Fs – Fiera da tutelare con delle preferenziali;
e) apertura dell’Asse Rizzoli – Ugo Bassi nella notte tra sabato e domenica
dalle ore 22.00 alle ore 06.00;
f) riordino della circolazione di piazza Aldrovandi per consentire il collegamento
della zona strada Maggiore con Via San Vitale;
g) Consentire il passaggio dall’Archiginnasio.

Per questi motivi, pur apprezzando gli sforzi fatti dall’Amministrazione su alcune questioni, purtroppo ci vediamo costretti a confermare il fermo della categoria per la giornata dell’ 8 maggio dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 19.00 alle ore 22.00, perché in questi difficili condizioni la categoria ha bisogno di veder riconosciute le proprie funzioni di trasporto pubblico ed ha bisogno di risposte concrete e certe non rinviabili ulteriormente.

ASCOM TAXI – CNA FITA – CONFARTIGIANATO TAXI – TSB
UIL TRASPORTI – UNICA TAXI – URITAXI

Last modified: 5 Maggio 2018