284-poHanno chiamato un taxi, ma, al termine della “corsa” che li ha portati a destinazione, hanno rapinato il tassista del denaro e delle chiavi del mezzo per poi fuggire a piedi. I responsabili, un 33enne romano e la sua complice, sono stati rintracciati dalla polizia e arrestati per rapina aggravata. Tutto è accaduto ieri mattina, in viale Trastevere. Un tassista ha preso a bordo del suo taxi una coppia: destinazione via Catacombe di Generosa, al Portuense. All’arrivo, invece di pagare la corsa, l’uomo ha puntato alla gola dell’autista un cacciavite minacciandolo di consegnargli tutti i soldi in suo possesso, circa 150 euro, ha poi preso le chiavi del taxi ed è fuggito insieme alla sua complice. Immediatamente la vittima ha contattato il 113. In pochi minuti è arrivata una pattuglia del commissariato San Paolo; gli agenti hanno effettuato una battuta della zona, individuando all’interno del cortile in una palazzina poco distante, proprio i due responsabili. Fermati e identificati per A.B. di 33 anni e D.Z.F, romana 42enne, i due sono stati trovati in possesso del cacciavite utilizzato per le minacce, e dell’intera somma rapinata al tassista, poi restituita. Da ulteriori accertamenti effettuati negli uffici del commissariato San Paolo è poi emerso che l’uomo stava scontando una pena agli arresti domiciliari. Arrestati, dovranno entrambi rispondere per rapina aggravata in concorso, mentre l’uomo anche per il reato di evasione.

 

Leggi l’articolo completo su

logo

 

 

 

Last modified: 6 Ottobre 2015