Conducenti dei taxi bianchi in rivolta all’aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino. Martedì 20 marzo, sindacati e autisti protestano contro Enac per l’atteggiamento di tolleranza nei confronti degli abusivi.

Il presidio, annunciato da Fast, Uri, Unica taxi Cgil, Usb taxi, Confartigianato Lazio, Uritaxi Lazio, Cna taxi e Mit è stato indetto dopo che la direzione Enac ha ignorato le richieste di incontro dei sindacati.

“Non è più tollerabile il comportamento palesemente antisindacale della direzione Enac che, ignorando le legittime richieste della categoria, agevola i comportamenti di illegalità perpetrati presso lo scalo aeroportuale”, spiegano le sigle sindacali.

Leggi l’articolo su

 

Last modified: 9 Marzo 2018