102-flIl Presidente Uritaxi Toscana interviene all’emittente fiorentina Controradio sulle recenti dichiarazioni dell’assessore Bettarini.

“Un boomerang per la categoria. Cose dette inopportune e dannose anche per la categoria. Bisogna fare attenzione a dire certe sciocchezze che aumentano la gogna mediatica”. Il presidente della Uritaxi, Claudio Giudici commenta così il comunicato sul profilo facebook di una delle centrali di taxi in cui non solo si parla di “infamie e calunnie orchestrate a orologeria”, ma si traccia anche il profilo del giornalista del quotidiano La Repubblica considerato ‘colpevole’ per un articolo in cui si riferisce dei servizi offerti dai taxi fiorentini per accompagnare visitatori e turisti in altre città d’arte oppure a fare shopping in alcuni outlet, con tariffe che si collocano tra i 110 ed i 190 euro, mentre nel capoluogo, anche secondo l’amministrazione comunale che vorrebbe più licenze, è ‘caccia’ degli utenti alle auto bianche. Nel post sul social sono pubblicate anche informazioni personali del cronista che ha spesso seguito le vicende di Palazzo Vecchio.

Claudio Giudici,  a Bella Vista entra nel merito anche delle accuse rivolte al servizio : “Bettarini accuserebbe di servizio ‘irregolare e inopportuno’ i tassisti fiorentini solo perché farebbero dei transfer fuori Firenze, consentiti peraltro dalla legislazione vigente”.

Per rendere maggiormente accessibile l’ascolto la puntata viene suddivisa in più parti.

 

Parte 1

[podcast]http://www.uritaxi.it/wpnew/pod/controradio/Giudici5-10-15_1.mp3[/podcast]

 

Parte 2

[podcast]http://www.uritaxi.it/wpnew/pod/controradio/Giudici5-10-15_2.mp3[/podcast]

 

 

 

 

Last modified: 5 Ottobre 2015