845-ubUn autista di Uber è stato arrestato dalla polizia messicana per aver violentato e derubato una cliente. La cattura è stata resa possibile dalle informazioni fornite dall’azienda alle autorità e alla stessa vittima. I fatti risalgono a lunedì scorso, 2 maggio: nelle prime ore del mattino una donna di 25 anni ha prenotato una macchina di Uber per tornare a casa dal quartiere di Condesa, una zona nota per i suoi bar e ristoranti. La donna è stata raccolta da un autista di 34 anni – le identità dei due non sono state rivelate – che l’ha portata invece in una zona isolata, dove l’ha stuprata e l’ha lasciata per la strada, dopo averle rubato la borsa. Il violentatore è stato localizzato incrociando i dati sul viaggio forniti dalla Uber, immagini di telecamere di controllo stradale e la testimonianza del responsabile del locale dove la donna è salita a bordo del taxi, che l’aveva accompagnata fino alla macchina.

 

Leggi l’articolo completo su
leggo.it

 

 

Last modified: 11 Maggio 2016