902-txLe Rappresentanze Nazionali e Regionali di Unica-CGIL e URI-URITAXI, in data odierna si sono incontrate a

Firenze per verificare e concordare le azioni necessarie per difendere e migliorare il lavoro dei tassisti
Le sopracitate Organizzazioni hanno convenuto quanto segue:

a) Proseguire il lavoro già intrapreso a livello europeo con lo Studio del Prof. Roberti e Associati,

estensori del Position Paper teso ad acquisire le linee di indirizzo comunitario per una corretta

regolamentazione del settore e dell’utilizzo delle nuove tecnologie;

 

b) in prospettiva dei tavoli che si apriranno sia col Governo che con i vari Ministeri (M.I.T. e M.I.S.E.)

per la verifica della legislazione esistente nel comparto, concretizzare una posizione comune che

ribadisca l’intangibilità dei capisaldi della L. 21/92 (territorialità e distinzione in merito ai luoghi di

stazionamento e accesso al servizio: piazza per i taxi e rimessa per gli n.c.c.);

 

c) sviluppare a partire dalle città metropolitane, un’azione coordinata dalle direzioni nazionali, tesa al

al ripristino della legalità nel settore;

 

d) sviluppare il tentativo di instaurare un rapporto con le altre OO.SS. dei tassisti per raggiungere nel

quadro dei principi e degli obiettivi sopra descritti, una posizione unitaria nei confronti dei soggetti

operanti nel settore e delle Istituzioni.

 

In tal senso, le Organizzazioni regionali e territoriali danno mandato al Segretario nazionale di Unica-CGIL,

Nicola Di Giacobbe e del Presidente nazionale URI-URITAXI, Loreno Bittarelli, di promuovere incontri e

iniziative coerenti e necessarie alla concretizzazione dei sopra richiamati obiettivi.

 

Firenze, 20 aprile 2016.

 

Votato ed approvato dall’unanimità dai Rappresenti Nazionali e Regionali di Unica-CGIL e URI-URITAXI

 

tret

 

 

 

 

Last modified: 20 Aprile 2016