499-txSospettato di aver guidato per intere settimane in stato di sovraffaticamento, un tassista losannese si è visto ritirare il permesso di lavoro per un anno dal Tribunale federale (TF), che ha confermato la sanzione emessa da un’istanza giudiziaria cantonale.

L’uomo era stato controllato mentre era in attesa di clienti alla stazione ufficiale dei tassisti e dai dischetti dal tachigrafo era emerso che nelle quattro settimane precedenti aveva più volte superato in modo grave le ore di lavoro e non rispettato quelle di riposo prescritte. In una circostanza aveva addirittura lavorato per 24 ore con soltanto un’ora e 44 minuti di pausa, invece delle canoniche 9 ore di riposo.

La Corte di diritto amministrativo e pubblico del Tribunale cantonale aveva sancito il ritiro della patente per dodici mesi, ritenendo che il tassista aveva operato in stato di incapacità. Il TF è stato dello stesso parere: la misura, anche a causa di un episodio simile antecedente, è giustificata.

 

Leggi l’articolo completo
ticino

 

 

Last modified: 12 Dicembre 2016