polizia_auto_inf10QUn morto e un ferito in una rissa tra ecuadoriani avvenuta questa mattina intorno alle 7.30 a Genova-Cornigliano, in via Renata Bianchi, davanti a una discoteca che era stata riaperta da pochi giorni dopo una chiusura ordinata dal questore per motivi di ordine pubblico. La polizia ha fermato un ventenne ecuadoriano sospettato di essere il responsabile dell’omicidio.

La polizia è stata avvertita da alcuni abitanti della zona che era in corso una rissa tra una trentina di giovani all’uscita del locale. Sono intervenute immediatamente le volanti, trovando sul posto soltanto 6-7 dei partecipanti alla rissa, tutti ecuadoriani, si è poi accertato che gli altri erano fuggiti.

A terra c’erano due feriti. Il più grave, un ventenne, è stato trasportato all’ospedale San Martino, dove è morto intorno alle 8.30, per una coltellata al petto, l’altro, un ventiquattrenne, con ferite di arma da taglio, è ricoverato al Villa Scassi.

È stato lui a dire, prima del ricovero in ospedale, il soprannome del sospettato a uno degli agenti delle volanti accorse sul posto. Dal soprannome gli investigatori della squadra mobile sono risaliti all’identità del giovane e lo hanno rintracciato e fermato. Il ventenne è stato portato negli uffici della questura, per verificare la sua posizione.

Da quanto si apprende, lo scontro non è avvenuto tra due “pandillas”, bande di giovani sudamericani, ma tra due gruppi per futili motivi. Il morto e il ferito facevano parte dello stesso gruppo.

Fonte: Adnkronos

Last modified: 23 Novembre 2014