Il Governo dà il via libera al registro di comunicazione per i contratti relativi ai veicoli di noleggio con conducente (VTC)
– Nuovo Regio Decreto, in ottemperanza alle sentenze della Corte Suprema che obbligano all’esclusione dei dati degli utenti dei servizi VTC dalla comunicazione al registro.
– L’attività del registro entrerà in funzione a breve, per cui i titolari delle autorizzazioni VTC dovranno comunicare a Mitma (Ministero dei Trasporti), per via telematica e prima dell’inizio di ogni servizio, i dati dei servizi contrattualizzati.
– Tale comunicazione digitale comporterà un minor onere amministrativo per queste società nell’esercizio della loro attività e consentirà un migliore controllo sull’attività dei servizi VTC, al fine di garantire una concorrenza leale con il settore dei taxi.
Il Consiglio dei ministri, nella sua seduta odierna e su iniziativa del Ministero dei Trasporti e della Mobilità (Mitma), ha approvato il Regio Decreto sul controllo dell’utilizzo delle autorizzazioni di noleggio con conducente (VTC), che sostituisce il Regio Decreto 1076/2017, del 29 dicembre, dichiarato parzialmente nullo dalla Corte Suprema in relazione all’obbligo di comunicazione al registro dei dati degli utenti dei servizi VTC.
In tal modo, i titolari di autorizzazione VTC, prima dell’inizio di ogni specifico servizio ed in via telematica, dovranno comunicare all’Amministrazione i dati dei servizi contrattualizzati con il dettaglio stabilito dalla nuova normativa, che esclude i dati degli utenti dei servizi.
I dati richiesti sono quelli necessari per controllare il rispetto degli obblighi imposti ai titolari di tali autorizzazioni, tra gli altri:
– La pre-contrattazione dei servizi.
– La sua origine nel territorio della comunità autonoma in cui è domiciliata l’autorizzazione.
– Contrattazione con intermediari autorizzati.
– E, temporaneamente, la regolarità dell’erogazione del servizio in detta comunità autonoma.
L’attivazione del registro e conseguentemente dell’obbligo di comunicazione elettronica dei dati, sarà determinata con delibera della Direzione Generale dei Trasporti Terrestri di Mitma attraverso pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, una volta effettuati i necessari adeguamenti all’applicazione informatica che supporta il registro.
La comunicazione elettronica sostituirà nell’imminente futuro, l’attuale foglio di servizio che i titolari delle autorizzazioni VTC sono tenuti a completare e mantenere a bordo, il che comporterà un minor onere amministrativo per queste società nell’esercizio della loro attività. L’avvio del nuovo registro delle comunicazioni per i servizi VTC consentirà un migliore controllo dell’attività, al fine di garantire una concorrenza leale con il settore dei Taxi.
Last modified: 11 Ottobre 2021