325-txAncora una volta i tassisti si vedono presi in giro dall’Amministrazione di Roma Capitale.
Siamo infatti nel pieno di uno scenario ampiamente previsto fatto di mancanza di domanda nel servizio Taxi in una città senza la benchè minima traccia di turismo, come mai si era vista negli anni e problemi di sosta per l’inadeguatezza dei posteggi Taxi (con relativi verbali ai tassisti per intralcio al traffico) assolutamente inadeguati a far fronte all’organico della categoria.

Tutte problematiche che giustificavano la proposta unitaria del fronte sindacale che prevedeva a tal proposito un fermo tecnico per evitare un inutile assembramento di Taxi nelle strade della nostra città, condiviso peraltro anche dalle Associazioni dei Consumatori.

A giudicare anche dalla astensione (praticamente un voto a favore) del Presidente della Commissione, sorprende che un tale provvedimento non sia stato preso in considerazione dall’Amministrazione Comunale di Roma Capitale.
Questo fa sempre di più pensare che ci sia stato qualcuno che abbia consigliato assai male l’Assessore nel prendere la decisione di scartare la proposta di riduzione dell’organico Taxi durante le festività natalizie.

Un fermo a cui i tassisti peraltro avrebbero magari anche rinunciato qualora l’Amministrazione, e in primis il consigliere Enrico Stefàno, Presidente della Commissione trasporti di Roma capitale, avessero fatto applicare le norme vigenti della Legge 21/92 a contrasto dell’abusivismo.
Per i tassisti invece, oltre al danno c’è anche la beffa, visto come a tutt’oggi gli Ncc di ogni luogo scorrazzano liberamente per la Citta’ senza nessun controllo.

Evidentemente cominciamo seriamente a pensare che le promesse fatte riguardanti l’abusivismo che affligge il nostro settore al grido di “onestà onestà” erano soltanto i soliti spot elettorali.

Uritaxi- Lazio – Confartigianato- Lazio Uti   Uri atpl- Claai- Casartigiani- Cna – taxi

 

 

Last modified: 30 Dicembre 2016