5478-maAssenteisti per malattia. L’ 83,5% dei vigili previsti nel turno del 31 per coprire la festa voluta dal Campidoglio in via dei Fori Imperiali e al concertone del Circo Massimo ha presentato certificato medico per malattia. I dati del Campiglio mostrano come il 31 mattina «da una iniziale disponibilità di più di 900 vigili se ne sarebbero presentati 165» con l’evidente rischio caos per viabilità, soccorsi e servizi essenziali proprio nella notte della festa in piazza. «Hanno messo a repentaglio la sicurezza della città» ha dichiarato il comandante Raffaele Clemente. «Un fatto grave e inaccettabile» l’ha definito il vice sindaco Luigi Nieri, preoccupato di un atteggiamento che arriva «nel momento in cui stiamo cercando un terreno di confronto sul contratto decentrato». È l’ennesimo braccio di ferro tra i vigili da un parte e il comando e l’amministrazione dell’altra. I vigili in particolare contestano il piano messo a punto dal comandante Raffaele Clemente per la rotazione degli incarichi come misura per fronteggiare la corruzione. Un piano già avviato, che prenderà il via il 12 gennaio (…)

E nella notte di San Silvestro, rallentamenti fino a 20-25 minuti d’attesa sulla metropolitana A, secondo quanto sostiene la stessa azienda che parla di corse più lente a causa dell’assenza di conducenti nel turno straordinario 23.30-2.30, cioè quello oltre l’ordinario orario di chiusura del servizio metropolitano, organizzato in occasione della notte di San Silvestro. Nello specifico, sui convogli della linea A della metro – dove sono in totale 150 i macchinisti in servizio – erano disponibili solo 7 conducenti sui 24 che sarebbero stati necessari a garantire la regolarità del servizio (…)

Leggi l’articolo completo su Corriere.it a questo indirizzo

Last modified: 2 Gennaio 2015